Come i Big Data stanno rendendo l’agricoltura più “smart”.

In uno scenario globale di penuria delle risorse in contrapposizione ad un aumento continuo della popolazione, diventa sempre più importante produrre più cibo senza impoverire troppo l’ecosistema in cui viviamo. Anche per rispondere a questa esigenza, negli ultimi anni si sta avviando un processo di rinnovamento tecnologico dell’attività agricola, definito spesso come Agricoltura 4.0 ad imitazione della definizione di Industria 4.0.

Graph Database: non solo tabelle…

A partire dagli anni 2000, l’aumentare della complessità e della quantità dei flussi di dati hanno determinato la necessità di creare strumenti di archiviazione alternativi. I database non relazionali sono stati introdotti in quegli anni proprio allo scopo di ricostruire e gestire più rapidamente le connessioni esistenti tra entità appartenenti a data lake divenuti, oramai, di dimensioni “oceaniche”.

AI: nuove task forces contro il Covid-19

Virus e batteri hanno sempre convissuto con noi, ma se abbiamo imparato in fretta a difenderci dai predatori più grandi e temibili, ci è servito molto più tempo per arrivare a conoscere l’esistenza di questi microscopici organismi e per capire come proteggerci dai loro insidiosi attacchi.

Halicina: il super antibiotico scoperto attraverso l’uso dell’Intelligenza Artificiale

La ricerca medica, condotta attraverso il tradizionale metodo empirico, ha permesso la creazione di numerose tipologie di antibiotico. Nonostante ciò, anche a causa di un abuso nell’utilizzo degli antibiotici, negli ultimi anni diversi studi hanno dimostrato la proliferazione di forme batteriche sempre più resistenti ai farmaci e dunque più difficili da combattere.