Il mondo del software è in continua evoluzione

La domanda che ci poniamo oggi, a fronte di un nuovo anno che inizia in un’epoca di continui stravolgimenti tecnologici, è se il framework Agile sia ancora una metodologia utile di sviluppo software.

Ma facciamo un passo indietro: cos’è l’Agile?

Il Manifesto Agile, pubblicato nel 2001, ha rivoluzionato lo sviluppo software, introducendo nuovi principi e pratiche che hanno portato a una maggiore collaborazione, flessibilità e adattabilità dei team di sviluppo.

I clienti sono sempre più esigenti

A distanza di più di vent’anni dalla sua creazione, l’Agile è ancora utile per gli sviluppatori?

La risposta più probabile è sì!

  • Innanzitutto, il mondo del software è in continua evoluzione, con nuove tecnologie e requisiti che si affacciano sul mercato con sempre maggiore frequenza. L’approccio Agile, che mette al centro la flessibilità e l’adattabilità, è perfettamente in linea con questa realtà.
  • In secondo luogo, i clienti sono sempre più esigenti e vogliono avere un ruolo attivo nello sviluppo del software. L’approccio Agile, che prevede una stretta collaborazione tra sviluppatori e clienti, è di grande aiuto al raggiungimento degli obiettivi condivisi.

L’approccio Agile ha dimostrato di essere efficace

Infine, l’approccio Agile ha dimostrato di essere efficace in termini di qualità, costi e tempi di sviluppo. I team Agile sono in grado di consegnare prodotti di alta qualità in tempi più brevi e con costi inferiori rispetto ai team tradizionali.

Naturalmente, non esiste rosa senza spine: esistono anche delle criticità dell’approccio Agile.

Ad esempio, può essere difficile da implementare in aziende di grandi dimensioni o con processi rigidi e serve una squadra estremamente motivata per adottarlo.

Nonostante tutto, l’approccio Agile è una scelta valida per qualsiasi azienda che voglia sviluppare software di alta qualità, in tempi brevi e con costi inferiori.

Foto di Startaê Team su Unsplash

I principi Agile ancora attuali

Quali sono i principi di Agile ancora attuali?

Vediamo alcuni di questi principi:

  • Persone prima dei processi e degli strumenti: le persone sono la risorsa più importante di un team di sviluppo. È importante valorizzare le loro competenze e motivazioni.
  • Iniziare con un lavoro completo: è importante avere un’idea chiara del prodotto da sviluppare prima di iniziare a lavorare.
  • Costruire e rilasciare in modo iterativo e incrementale: è importante rilasciare il prodotto in modo graduale, in modo da poter raccogliere feedback dai clienti e apportare modifiche in base alle loro esigenze.
  • Collaborare con i clienti: è importante coinvolgere i clienti nello sviluppo del prodotto, in modo da soddisfare le loro esigenze.
  • Reagire ai cambiamenti: è importante essere flessibili e adattabili ai cambiamenti, che sono inevitabili nel mondo del software.

In conclusione, l’approccio Agile è una scelta valida per qualsiasi azienda che voglia sviluppare software di alta qualità, in tempi brevi e con costi inferiori. È probabile che continui a essere rilevante nei prossimi anni, e continuerà ad evolversi per adattarsi alle nuove sfide e opportunità.

Autore: Claudia Paniconi | Responsabile Marketing DMBI
Photo by  Daria Nepriakhina su Unsplash

Articoli correlati

Graph Database: non solo tabelle…

A partire dagli anni 2000, l’aumentare della complessità e della quantità dei flussi di dati hanno determinato la necessità di creare strumenti di archiviazione alternativi. I database non relazionali sono stati introdotti in quegli anni proprio allo scopo di ricostruire e gestire più rapidamente le connessioni esistenti tra entità appartenenti a data lake divenuti, oramai, di dimensioni “oceaniche”.

Leggi tutto »

DMBI consultants

via Candido Galli, 5 – Frascati
00044 – Roma
info@dmbi.org
Fax | Tel +39 06 9422 421
Part. IVA 09913981008